fbpx
Pillole

La UNI/TS 11710:2018 – la nuova norma per le cappe chimiche

E tu sei aggiornato sulla nuova norma per le cappe chimiche edizione 2018??

Sto parlando precisamente della UNI/TS 11710:2018 😎

La stessa ha ridefinito i valori limite di accettabilità per:

– contenimento e robustezza

– velocità frontale

– numero di ricambi

Per cappe da utilizzare nella manipolazione di sostanze chimiche in attività di ricerca, didattiche ed industriali

Per quanto riguarda il contenimento inteso come concentrazione media del gas tracciante ( es. SF6) deve essere

≤0,1ppm e robustezza ≤0,3ppm

La UNI/TS 11710 indica che il valore medio della velocità frontale non deve mai scendere al di sotto di 0,3m/s

Nella norma viene per la prima volta inserita anche una nota per le cappe con flusso di supporto cioè cappe che hanno velocità di circa 0,18m/s specificando che possono andar bene a patto che il contenimento sia garantito e provato on-site in condizioni dinamiche quanto più vicine alle reali condizioni di lavoro

Restano valide le metodologie e procedure per l’esecuzione delle prove secondo la UNIEN14175-3

Anche io sono non sono molto d’accordo su questo aggiornamento che sembra molto pennellato per alcuni costruttori e aziende varie che avevano necessità di far quadrare alcuni conti.

Il mio consiglio è quello di valutare attentamente i rischi e quindi la tipologia di manipolazione da eseguire sulle tue cappe così da comprendere bene quale velocità di aspiraizone frontale sarà meglio avere per mettere in sicurezza gli operatori.

Sinceramente una velocità di soli 0,3 m/s mi sembra un po pochino per una manipolazione di sostanze di elevate quantità e si rischia che un’operatore poco esperto possa facilmente far fuoriuscire il contaminante dall’interno.

Altro problema con velocità così basse è anche la presenza di porte e finestre aperte o di split per il condizionamento.

Non capisco molto bene come possano aver inserito un valore di velocità così basso, facilmente intaccabile con correnti di aria sul fronte cappa da fonti di disturbo.

Anche una semplice persona che passa davanti la cappa può creare una turbolenza e fuoriuscita del materiale.

Ad ogni modo, ti ricordo che sia la UNI EN 14715 che la UNI TS 11710 sono delle semplici NORME TECNICHE e non sono legge quindi quello che puoi fare è un’attenta valutaizone dei rischi ed inserirli nel tuo DVR interno.

Puoi dettare tu le regole del gioco, ma questo nessuno te lo dirà mai.

Anzi no, te l’ho appena detto e sfido chiunque a ribattere su tale affermazione.

Ovviamente con questo non voglio dire che essendo norme tecniche non debbano essere eseguiti i controlli o che non si debbano rispettare quello che viene detto.

Quello che dico è di studiare e poi reinterpretare al meglio pennellando il tutto sulle proprie esigenze lavorative al fine di garantire la sicurezza del proprio personale.

Resta aggiornato Visitando il mio portale www.chizard.it ed iscrivendoti

al canale youtube

siamo ad Agosto, se ancora devi eseguire le verifiche per il 2019 contattaci www.cappasicura.it

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Puoi raggiungere facilmente l'articolo con: https://www.chizard.it/9MT9C
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due + nove =

Articoli Più Letti

To Top