fbpx
Corsi di Formazione

E tu fai prevenzione con le cappe da laboratorio?

Se abiti a Roma Sud avrai notato anche tu decine di grossi alberi sdradicati dal forte vento❗️

Quando li ho visti mi è venuta una tristezza incredibile 😢

centinaia di anni persi per sempre…

Questi alberi sono caduti perché le chiome era molto folte e purtroppo è risaputo che a Roma non viene fatta molta manutenzione e prevenzione in tal senso

Sarebbe bastato potarli a regola d’arte per salvarli!

Ma occhio perché spesso vediamo l’albero ma non la foresta che c’è dietro!

Cosa intendo?

Che sarebbe potuto andare molto ma molto peggio

Se il vento fosse stato al contrario quei tronchi giganti avrebbero potuto schiacciare dei passanti con l’auto o su una moto

Ed ecco che ci sarebbe stato un gran scalpore e sarebbe cambiato tutto

La stessa cosa accade nei laboratori

Incidenti ed infortuni potrebbero capitare da un momento all’altro se non viene fatta prevenzione in vari modi, ad esempio:

– manutenzione delle cappe

– formazione del personale

Proprio l’altro giorno ho parlato con una ragazza di un laboratorio chimico che mi raccontava della fuoriuscita del sangue 🩸dal naso a seguito di lavorazioni con vapori presenti in ambiente nonostante lavorassero sotto cappa!😱

È allucinante ma vero!

Capita più spesso di quanto si pensi.

Spesso alcuni casi passano in secondo piano perché nessuno segnala niente e anche perché spesso e volentieri non si associa tale problema al malfunzionamento delle cappe

Ovviamente il problema potrebbe anche essere legato al cattivo utilizzo della cappa stessa nel laboratorio e qui entra in gioco la parte di formazione

Importantissima e fondamentale a patto che venga erogata da personale qualificato e competente

In Italia sinceramente non vedo molta luce in tal senso… mi sento di poter dire con tranquillità che l’unica figura capace di dare qualche spunto molto utile è sicuramente quella del Dr.Parrello

se si vuole avere un approccio molto ben fatto dal punto di vista teorico

Non troverai niente di niente da nessun’altra parte.

E poi ci sono io che porto la parte pratica e fatti concreti sul campo con esperienza di molti anni sulle cappe

STOP

Sinceramente ancora non ho trovato nessuno che quantomeno si esponga e si metta in gioco sui dispositivi di protezione collettiva

Per tutti quelli nelle retrovie che chiacchierano e fanno i professori, vi invito ad esporvi

Quando leggerò centinaia di vostri articoli

Quando avrò modo di vedere centinaia di Vostri video

Qualche guida qualche documento o magari un giorno un libro sulla materia

Allora possiamo discutere e magari crescere insieme confrontando le nostre idee

Ma fino ad allora

Cercate di non fare troppi casini generando disinformazione su un mondo che non conoscente neanche voi

Evitate di prendere in giro i clienti che si fidano di voi “purtroppo”

Poi come accennavo, c’è la parte manutentiva che è fondamentale

Capisco che può apparire un costo ed anche eccessivo delle volte, questo perché non si conosce appieno l’importanza o perché si è abituati a finte verifiche da parte di fibre aziende

Chi ha avuto modo di collaborare con noi scopre un mondo che non aveva mai visto prima

Una delle prime cose che mi dicono i clienti post lavoro è proprio che sono rimasti colpiti nel vedere

-operatori così preparati

-Operatori che indossavano camici e tute protettive con mascherine e guanti

– impiego di decine di strumenti per fare le verifiche

– una molteicita di test di cui non avevano mai sentito neanche parlare

– erogazione di fumo con fumogeni

– impiego di almeno due operatori soprattutto quando si impiegano scale nelle sostituzioni di filtri

E poi spesso rimangono sbalorditi dal ricevere un VERO PROTOCOLLO DI CONVALIDA

-Con tutti i dati delle cappe

-Con piantine di cad

-Con elenchi dettagliati

-Con criteri di accettazione corrispondenti alla norma

-Con citazione delle norme

-Con fotografie di ogni prova o lavorazione eseguita Ecc ecc

Tutto questo è molto altro compreso nel sistema che ho creato chiamato “CappaSicura ®”

Maggiori approfondimenti qui

www.cappasicura.it

Per non parlare poi della garanzia doppia che da la TechnoCappe

(Www.technocappe.it)

1) soddisfatti o rimborsati al 100%

2) se il cliente non è soddisfatto paghiamo noi un’altra azienda che fa manutenzione delle sue cappe al posto nostro

Io credo che se sei incompetente, devi farti da parte

Ma se sei molto competente devi tirare fuori le palle e metterti in gioco al 100%

Dando dimostrazione al cliente che sei pronto a tutto pur di soddisfare le sue aspettative e magari superarle

Quindi se sei in questo momento dei dispositivi di protezione collettiva e non ti reputi una persona superficiale e priva di scrupolo capace di passare sopra gli altri ma bensì una persona che non vuole avere problemi con la giustizia o con i suoi colleghi

Allora forse devi pensare prima a chi affidi i controlli dei DPC e fare formazione al personale finché sei in tempo❗️

Se sei tu stesso ad usare le cappe, allora formati al meglio e batti i pugni sul tavolo per salvarti la pellaccia partecipando alla scelta dell’azienda che verrà a farti i controlli!

Restare in silenzio rischia di farti anche sparire in silenzio!

Buon lavoro

😎

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Puoi raggiungere facilmente l'articolo con: https://www.chizard.it/RNPG2
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + dodici =

Articoli Più Letti

To Top