fbpx
Sicurezza in laboratorio

Scopri perché la SICUREZZA IN LABORATORIO diventa INSICUREZZA in laboratorio

Ciao ti starai chiedendo il perché di questa mia scelta di inserire un’immagine del crollo di un soffitto come presentazione di questo articolo non è vero?

Intanto voglio dirti che l’immagine non è stata presa da internet ma è il soffitto della camera da letto di mia Suocera , persona di 70 anni che vive a Genova.

Ho deciso di inserire una foto più che vera accompagnandola con una breve storia di quanto accaduto solo per provare a farti riflettere con una vista differente che non sia propriamente quella della sicurezza delle tue cappe o la sicurezza in laboratorio in genere.

Permettimi quindi di scrivere due righe,

come ti dicevo, la foto è verissima e si tratta di un soffitto di un’appartamento di Genova dove mia Suocera vive o meglio viveva

si perché pochi giorni fa , durante la notte , si era svegliata per via di alcuni rumori che ha sentito provenire dall’appartamento di sopra e pochi istanti dopo è rimasta schiacciata dai pesanti pezzi di intonaco per il crollo improvviso del soffitto.

E’ finita in Ospedale trasportata dall’ambulanza con vari traumi su tutto il corpo e ancora oggi fa fatica a muoversi e anche solo a dormire.

Ora non voglio tediarti con fatti personali ovviamente,

come ti dicevo, vorrei solo darti una prospettiva diversa della sicurezza in generale per poi ricondurmi alla sicurezza in laboratorio perché sono entrambe molto legate tra loro ,

è importante però avere chiara una cosa, che non ci può essere sicurezza se non c’è anche qualità e correttezza nonché professionalità da parte delle figure interessate.

Detto questo finisco brevemente di raccontarti la storia in quanto la parte interessante se così possiamo dire , per te,  è che devi sapere il perché di questo crollo del soffitto,

nell’appartamento di sopra infatti un’azienda edile che si è aggiudicata l’appalto , stava facendo dei lavori di ristrutturazione e fin qui tutto ok

il grande problema è che gli stessi hanno cominciato i lavori senza neanche porsi il problema della sicurezza ne tanto meno il responsabile tecnico che avrebbe dovuto sovraintendere detti lavori se ne è preoccupato.

Chi doveva sovraintendere ai lavori non ha fatto neanche un sopralluogo preventivo nell’appartamento di sotto per capire se e come procedere, 

per vedere quali macchinari poter utilizzare e se eventuali sollecitazioni dovute alle vibrazioni degli stessi potessero arrecare danni visto che si tratta di palazzi ed appartamenti nel centro storico , quindi molto vecchi.

Infatti dopo il crollo sono intervenuti i vigili del fuoco con i vigili urbani , i quali hanno dichiarato l’appartamento inagibile e posto i sigilli all’ingresso.

Il tutto è finito anche sui giornali locali (che ovviamente hanno anche un pò distorto la realtà) ma che comunque hanno dato la notizia. (trovi qui i link di collegamento alle pagine dei giornali se vuoi approfondire)

Questo anche per farti vedere che poi quando succede qualcosa di grave le notizie iniziano a girare per il web e i problemi si ingigantiscono notevolmente. 

(SPERO TU NON VOGLIA CHE ACCADA ANCHE A TE E AL TUO LABORATORIO)

Ora, al di là di tutti i guai che stanno facendo passare a mia suocera e la sua famiglia che dall’oggi al domani si è trovata

  • senza una casa ( pensa sia il tuo laboratorio )
  • senza i suoi vestiti ( immagina siano i tuoi strumenti e le tue ricerche )
  • senza le sue abitudini ( potrebbe essere il tuo stipendio )
  • ed in ospedale ferita ( non te lo auguro proprio )

la cosa che mi preme sottolineare è che questo spiacevole incidente poteva essere evitato se solo chi di dovere,

“in questo caso i proprietari” (pensali come il datore di lavoro)

avessero preso in seria considerazione prima di tutto la

SICUREZZA

invece di pensare solo al

PREZZO PIU’ BASSO incaricando personale INCOMPETENTE

Oltretutto, i proprietari non hanno assolutamente raggiunto il loro scopo perché oggi si ritrovano con

  • i lavori di ristrutturazione bloccati
  • il dover rispondere di lesioni a una persona anziana
  • il dover pagare i danni e le riparazioni di tutto l’appartamento di sotto
  • il farsi carico dei costi vari , spese legali e danni alla persona ferita
  • oltre al fatto che potrebbero risponderne anche legalmente

Capisci dove voglio arrivare?

Non ti sembra famigliare tutto questo tam tam?

Troppo spesso sento storie simili nei laboratori da personale che opera all’interno e che lavora con le cappe chimiche o cappe biologiche

I datori di lavoro se ne fregano della sicurezza in laboratorio e quindi delle persone che ci lavorano pensando sempre a risparmiare (come i proprietari dell’appartamento)

non capendo che in realtà stanno avendo l’effetto totalmente opposto.

Infatti risparmiare inizialmente e con regolarità sulla sicurezza in laboratorio ,

risparmiare sulle manutenzioni programmate dei dispositivi di protezioe collettiva come le cappe chimiche e biohazard

è da pazzi

per il semplice fatto che non viene fatto con intelligenza e nel tempo porta a conseguenze come:

  • personale insoddisfatto
  • personale che si ammala (anche di tumori purtroppo , vedi i fatti di Catania)
  • assenza del personale dal lavoro
  • tempi più lunghi per la gestione delle commesse
  • costi aggiuntivi spese mediche
  • costi aggiuntivi per sistemare situazioni gravi che si presentano
  • riparazione straordinari di cappe biologiche e chimiche (non manutenute bene)
  • sostituzione di cappe da laboratorio non riparabili (costi ingenti)
  • non essere in ordine con la documentazione in caso di controlli
  • possibilità di ferire o danneggiare persone o clienti
  • risultati non veritieri con diagnosi di tumori non esistenti
  • e poi vogliamo parlare di possibili cause legali e civili?

insomma come vedi,

pensare di RISPARMIARE non significa RISPARMIARE veramente , anzi.

Se nel risparmiare si raschia il fondo del barile dovendosi affidare a

personale “tecnico” INCOMPETENTE

allora accadono i guai.

Se anche tu nel tuo laboratorio ti trovi ad affrontare queste tematiche , riflettici attentamente quando decidi di risparmiare,

fallo con intelligenza.

Capisco che non è sempre facile perché dovresti essere un’esperto in

  • ogni materiale che utilizzi nel tuo laboratorio
  • ogni strumento che utilizzi
  • ogni tipologia di servizio che ti offrono

e questo non è possibile al 100% , sicuramente non è semplice

ma ad ogni modo, ti trovi ad averne la responsabilità.

Adesso non posso darti soluzioni a 360° perché non ho le competenze per farlo ma posso aiutarti per quanto riguarda la sicurezza in laboratorio legata alle cappe da laboratorio come cappe chimiche e cappe biologiche in genere e tutti i tuoi dispositivi di protezione collettiva.

La mia azienda (TECHNO srl) opera prevalentemente a Roma e nel Lazio dove riusciamo ad essere competitivi anche sul prezzo ovviamente ma operiamo ovunque siano richiesti i nostri servizi

“fatti come diciamo noi”

ma se pensi che siamo troppo lontani dalla tua sede,

non preoccuparti perché ho scritto una guida di facile utilizzo che potrai scaricarti gratuitamente inserendo la mail nel form che trovi sulla home page di questo portale.

 

Questa guida è stata da me pensata e concepita proprio per fornirti tutti gli strumenti possibili per capire a chi affidare la manutenzione e assistenza delle tue cappe da laboratorio per far si che migliori notevolmente la sicurezza in laboratorio, del tuo laboratorio.

Seguendo le indicazioni che ho inserito , potrai facilmente ricercare e valutare criticamente e tecnicamente le aziende che ti si proporranno.

Ecco di questo parlavo prima quando ti dicevo che il risparmio va fatto con intelligenza.

Spesso mi capitano clienti che mi dicono:

Sig. Cirillo, ma lo sa che sono rimasto stupito in quanto ero convinto che i vostri controlli costassero veramente troppo per noi, vista la qualità dei servizi che offrite e la professionalità con il quale li eseguite?

Infatti colgo l’occasione per sfatare questo mito,

non confondere il fatto di

DOVER PAGARE TROPPO POCO

con

DOVER SPENDERE TROPPO

Infatti per garantire la sicurezza in laboratorio

non devi andare da un’eccesso a un altro , bisogna pagare il giusto.

E come fare per pagare il giusto?

Devi imparare a conoscere le persone che ci sono dietro le aziende e per conoscere

non intendo cercare di capire se sono gentili o corretti , o meglio non solo

intendo dire che tu devi conoscerli mediante quello che le altre persone dicono di loro.

te lo ripeto,

SCOPRI COSA DICONO ALTRI TUOI COLLEGHI DI QUESTI PROFESSIONISTI

Si stò parlando delle famose testimonianze,

vere di personale che si trova nelle tue stesse circostanze.

 

Puoi ad esempio leggerne alcune che hanno lasciato a noi i nostri clienti cliccando qui

Leggi quello che dicono di noi…

 

Insomma, possibile che ancora oggi con tutti gli strumenti che hai a disposizione,

tutti i social media e strumenti informatici disponibili

ancora VAI ALLA CIECA

quando si tratta di affidare la tua vita, di affidare la sicurezza in laboratorio e delle persone che ci lavorano??

Questo è il mio unico consiglio,

prima di affidarti a un’azienda verifica le persone e l’azienda stessa e se nutri qualche dubbio su aziende storiche fai lo stesso.

Spesso ci sono aziende di assistenza tecnica su cappe chimiche e biologiche che lavorano da moltissimi anni presso un’azienda

e il cliente stesso confonde questi anni di presidio con l’esperienza vera e la competenza che occorrono per fare i controlli sulle cappe e mettere in sicurezza in laboratorio.

Ci sono aziende molto più vecchie della mia , aziende che sono state le prime a fare controlli sulle cappe da laboratorio e questa è la verità

solo che non sono rimaste al passo in quanto:

  • non hanno aggiornato la loro strumentazione
  • non sono presenti online
  • non hanno evidenze della loro esperienza
  • non si aggiornano con corsi di formazione
  • non si preoccupano di guardare avanti

perché sono stati i primi e pensano che basti questo…

MA NON E’ VERO.

Per garantire la sicurezza in laboratorio ci vuole molto di più.

Possibile che non ti viene neanche un dubbio se queste aziende non sono presenti online?

Se non possono mostrarti delle testimonianze di quello che hanno fatto in tutti questi anni?

A me sinceramente si,

dovremmo fare queste ricerche e controlli su tutte le figure professionali al quale intendiamo affidarci negli anni come

  • avvocati
  • dottori
  • muratori
  • servizi di assistenza tecnica in genere

non trovi? capisco che ci può far perdere del tempo “inizialmente

ma poi quanti soldi risparmieremmo? quanto tempo risparmieremmo?

Non dovendo più pensare a problemi che potrebbero sorgere e come risolverli ad esempio.

Quindi armati di pazienza,

siediti davanti al tuo computer e dedica un’oretta a verificare ogni figura professionale che ha un’azione diretta nella tua vita, sul tuo portafogli o la tua salute.

  • Puoi utilizzare google per la ricerca generica
  • utilizza i social media come facebook
  • verifica che il professionista sia visibile su linkedin (portale dei professionisti)
  • ci sono programmi e software che possono aiutarti anche a vedere la solidità finanziaria

insomma di strumenti ne hai veramente molti a disposizione.

Ad ogni modo, cerca di lavorare con veri professionisti che siano orientati alla sicurezza delle persone , nonché alla sicurezza in laboratorio così da

  • tutelarti
  • risparmiare veramente nel tempo
  • evitare problemi
  • dormire notti tranquille

con questo ti saluto

e spero di esserti stato utile, spero di essere riuscito a farti vedere il tuo laboratorio in altri termini o meglio che la

sicurezza in laboratorio

può e deve essere gestita meglio al fine di evitare danni alle cose e alle persone che ci lavorano.

A presto

Fabrizio Cirillo

Torna inizio pagina

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Puoi raggiungere facilmente l'articolo con: https://www.chizard.it/733
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =

Articoli Più Letti

To Top