fbpx
Cappe Biologiche (VLF)

Disinfettante UMONIUM 38 per rendere sicura la tua CASA VACANZE e la tua CAPPA BIOHAZARD

Ciao

Ormai siamo quasi ad Agosto e spero che le meritate vacanze arrivino anche per te che sicuramente te le sei meritate.

Immagino che se vai in vacanza, avrai la buona abitudine di eseguire una disinfezione di tutti i luoghi comuni, soprattutto il bagno che è fonte di un proliferare di batteri e forme di vita di ogni tipo.

Non puoi mai sapere chi ha usato prima di te una doccia o un water purtroppo… quindi meglio non sottovalutarlo non credi?

Se invece non hai questa abitudine, ti consiglio di imparare a farlo perché credimi quando ti dico che nell’ 80% dei  casi vengono usati prodotti per la pulizia che rasentano l’inutile, ovviamente la parola d’ordine è il risparmio ma anche prodotti molto più costosi spesso sono solo tanta pubblicità e poca efficacia.

Infatti ci sono batteri che non è possibile distruggere con prodotti per la casa commerciali, allora finché li usi per casa tua tutto ok  ovviamente visto che sai benissimo di non avere problemi e sai la gente che entra a casa tua

ma quando dovrai passare le vacanze in un luogo che è già stato frequentato da altre persone più e più volte?

Sei sicuro delle pulizie che vengono eseguite nella tua camera? Sei sicuro che vengano utilizzati dei prodotti in grado di poter abbattere eventuali batteri proteggendo così i tuoi figli?

Non vorrei sembrare allarmista ma sinceramente per proteggermi cerco sempre di immaginare uno scenario non troppo pulito e sterile , così facendo riesco sicuramente a proteggere me stesso e gli altri.

A questo punto ti starai chiedendo…

ma quale è il nesso con una cappa biologica?

Semplice, volevo farti un’esempio molto facile da capire come un luogo comune di una vacanza

per farti aprire gli occhi su quanto accade tutti i giorni sul tuo posto di lavoro.

Sicuramente se ti trovi ad utilizzare una cappa biologica o una cappa biohazard tu e solo tu avrai più serenità sicuramente che il tuo DPC è sterile , occhio però che spesso i guai arrivano da situazioni inaspettate, infatti uno dei tuoi più grandi problemi sono le pulizie che vengono eseguite da personale esterno ad esempio.

Si proprio così, purtroppo con i continui tagli ai costi degli appalti per le pulizie, sono state ridotte sia le ore di lavoro che i prodotti che devono usare queste persone con conseguente rischi di contaminazione per ambienti delicati come il tuo laboratorio.

Una delle pratiche più usate è ad esempio usare gli stessi stracci sia per lavare i bagni che per lavare poi i pavimenti del tuo laboratorio , banchi ecc…

Forse non ti metteranno mano alla cappa direttamente ma credimi che la ti possono portare la contaminazione dall’esterno fin dentro il tuo ambiente.

Allora come potrai difenderti ? come potrai disinfettare la tua cappa ed essere sicuro/a di lavorare in un ambiente sterile?

Facilissimo, devi adottare tutte quelle buone regole che ti danno la possibilità di salvaguardare la sterilità della tua cappa da laboratorio.

Ti consiglio a tale scopo di utilizzare un prodotto disinfettante idoneo e certificato.

Ci sono molti prodotti in commercio ma io dopo anni e anni di ricerca mi sono fermato su un prodotto disinfettante in particolare che è incredibile, un disinfettante atossico per l’uomo e che non corrode nessun tipo di superficie ma soprattutto un disinfettante che fa il suo dovere in pochissimo tempo distruggendo virus e batteri con efficacia anche su spore e funghi.

Stò parlando del disinfettante UMONIUM 38

Questo disinfettante è l’ideale per chi vuole essere sicuro di avere superfici sterili sotto la propria cappa biohazard così da salvaguardarsi la propria vita e la vita dei propri cari.

Ti posso assicurare che l’efficacia di questo prodotto è estrema perché io personalmente l’ho usato migliaia di volte e ne ho testato l’efficacia mediante tamponi sterili che poi sono stati analizzati in laboratorio,

abbiamo trovato condizioni di tamponi prima della disinfezione con oltre 500 UFC (Unità formanti Colonia) in cappe biologiche che sembravano apparentemente molto pulite e in ambienti altrettanto puliti.

Quando abbiamo dato i riscontri ai tuoi colleghi si sono meravigliati perché non si immaginavano minimamente come fosse possibile, 

spesso perdevano il proprio lavoro oppure sicuramente veniva alterato ma non avevano pensato minimamente di avere il “problema in casa”

Alcuni mi hanno riferito di aver rispedito indietro delle piastre pensando che le stesse fossero già contaminate sin dall’inizio…

Sulla base di queste lamentele da parte dei clienti , ho deciso quindi di approfondire meglio tale tematica e da un pò di anni eseguiamo appunto tamponi sulle superfici prima della nostra disinfezione e quello che abbiamo scoperto è stato interessante per noi, ma credo che lo sia anche per te.

Infatti abbiamo esteso tali tamponi oltre che alle superfici più accessibili come il pianale superiore di una cappa biologica anche ad altre parti meno accessibili e che vengono pulite poco o per niente e nel caso anche male.

Ad esempio le concentrazioni maggiori di unità formanti colonia le abbiamo riscontrate:

  • nella parte inferiore , sotto i pannelli delle cappe biohazard
  • sui filtri hepa , soprattutto il filtro hepa principale di una cappa biohazard
  • e sopratutto all’interno degli incubatori

Prendi tesoro di questo che ti stò dicendo perché se hai una contaminazione del tuo lavoro, partendo dal presupposto che le pulizie eseguite da altri non siano la causa principale e costante di contaminazione , detto questo ti consiglio di eseguire una disinfezione approfondita di  cappa e incubatori.

Ultimamente infatti stiamo eseguendo moltissime di queste disinfezioni totali mediante sempre l’utilizzo del disinfettante Umonium 38 con strumenti quali un vaporizzatore che miscela appunto vapore e disinfettante al punto di poter raggiungere anche le parti meno accessibili.

Così facendo siamo riusciti ad arrivare anche a disinfettare i filtri Hepa e tutti gli angoli più nascosti degli strumenti quali cappe biohazard e incubatori.

Nostri clienti ci hanno riferito anche di aver utilizzato il disinfettante umonium 38 direttamente negli incubatori al posto del liquido che viene dato dai costruttori e di aver avuto dei risultati incredibili.

Puoi visitare il nostro sito internet aziendale per avere maggiori informazioni su questo prodotto , la sua efficacia e tuoi colleghi che hanno testimoniato la sua efficacia reale e duratura nel tempo , clicca su questo link www.technosrl.it 

Se invece vuoi leggere qualche commento di tuoi colleghi che lo hanno usato o hanno utilizzato il nostro servizio di disinfezione totale allora ti basterà andare nella sezione testimonianze.

Non vorrei che questo articolo venga visto come un messaggio promozionale, credimi quando ti dico che non mi interessa proprio se acquisti tale prodotto o meno 

o meglio ovviamente un’interesse c’è e come… 

La tua sicurezza e quindi in automatico la mia sicurezza e dei miei tecnici.

Si proprio così, il mio ragionamento è molto semplice, se tu utilizzi un prodotto così potente ed efficace per disinfettare giornalmente la tua cappa e le tue strumentazioni , 

  • tu ne trarrai beneficio
  • il tuo lavoro ne trarrà beneficio
  • ma indirettamente anche io e il mio team ne trarremo il beneficio

Considera il fatto che i miei tecnici intervengano su una cappa sempre disinfettata in questo modo, sarebbe una vittoria unica.

Infatti l’ideale sarebbe anche avere un proprio vaporizzatore come il nostro per eseguire tali disinfezioni quotidianamente, i costi non sono accessibilissimi perché bisognerebbe investire circa 5000,00 euro  ma la sicurezza sarebbe totale e duratura nel tempo.

Ho provato molti prodotti ma ho deciso di fermarmi al disinfettante Umonium 38,

e ti posso assicurare che non è il più economico anzi… forse è il più caro di tutti ma anche il più efficace.

Considera anche che noi il più delle volte lo regaliamo ai nostri clienti in un formato da 250 ml così da poterlo provare e poi quasi tutti decidono di continuare ad usarlo senza alcun dubbio.

Mentre si può prendere in giro una casalinga con tanta bella pubblicità ingannevole sull’efficacia di prodotti su forme organiche che non riesce neanche a vedere, 

non è possibile prendere in giro te ovviamente

che di organismi ne fai il tuo pane quotidiano e con il microscopio puoi verificarne la reale efficacia.

Ecco dove stà la forza di questo prodotto, quindi ti consiglio di provarlo prima di giungere a conclusioni e potremo dire di essere tutti più sicuri.

Ovviamente la parte di pulizia e disinfezione è importantissima quando si utilizza una cappa biologica , una cappa biohazard o incubatore che sia

ma il modo di lavorare influisce anche moltissimo credimi.

Spesso tu stesso potresti essere la causa della contaminazione, infatti seguire delle regole valide per tutti prima / durante / dopo l’utilizzo di una cappa è la base per garantire sicurezza ed attendibilità dei propri risultati.

All’interno di questo portale puoi trovare articoli che ti spiegano proprio questo con dettagli su cosa fare e cosa assolutamente non fare , non dare per scontato di sapere come usare una cappa perché certe cose che anche per me erano banali si sono trasformate poi in altro.

Ecco perché è nato questo portale sulle cappe chimiche e cape biohazard proprio dal vedere moltissimi operatori lavorare in modo scorretto e con molti dubbi.

Essere saccenti in questo ambiente può causare gravi ripercussioni quindi fai un passo indietro e mettiti in discussione , l’unico modo che hai per imparare qualcosa e lavorare ancora meglio.

In ultimo ovviamente non puoi trascurare la parte manutentiva della tua cappa, avere un’assistenza tecnica che ti segua e che durante la fase di controllo della tua cappa semestrale o annuale che sia , esegua una disinfezione approfondita con vaporizzazione di disinfettante umonium 38 (nel nostro caso) o altro che sia però altrettanto efficace, è qualcosa di importantissimo.

Avere sempre una guida e una fonte al quale affidarsi e poter fare domande sull’utilizzo della propria cappa è molto importante.

Se sei arrivato in fondo a questo articolo allora sono sicuro di parlare a una persona, un lavoratore che tiene al suo lavoro come tiene a se stesso e alla propria famiglia quindi approfondisci tali tematiche 

e non dimenticare di portarti il tuo disinfettante umonium 38 in vacanza così da disinfettare tutti gli ambienti ( soprattutto la doccia e il water) e 

goditi le tue meritate vacanze in sicurezza.

 

Spero di averti dato qualche spunto utile 

ci sentiamo presto

Fabrizio CirilloTorna inizio pagina

 

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail
Puoi raggiungere facilmente l'articolo con: https://www.chizard.it/12
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Più Letti

To Top